MODA E TECNOLOGIA A MILANO – 3a EDIZIONE

IL MIT HA INCONTRATO LA MODA A MILANO
DURANTE LA 3^ EDIZIONE DI MODA E TECNOLOGIA

Milano, gennaio 2006 –

Grandi novità per la terza edizione dell’evento di Moda e Tecnologia, che quest’anno ha rinnovato l’appuntamento con Nicholas Negroponte, notissimo guru della tecnologia avanzata, a cui si sino affiancati personaggi del calibro di: Andrea Pontremoli (IBM Italia), Vittorio Missoni, Maria Luisa Trussardi Gavazzeni, Ennio Capasa (Costume National), Mario Moretti Polegato (Geox), Giorgio Brenna (Leo Burnett Italia) e Joe Paradiso (MIT – Media Lab) per confrontare i punti di vista di due diverse realtà: moda e tecnologia. Obiettivo dell’evento Moda e Tecnologia è favorire l’avvicinamento della filiera moda al mondo della tecnologia, fornendo degli spunti di discussione che mettano in evidenza quanto il comparto tecnologico può offrire in termini di nuove forme di comunicazione e di commercializzazione per individuare nuove strategie di seduzione del consumatore. L’evoluzione del connubio Moda e Tecnologia potrà indicare le nuove opportunità per il futuro del settore? Saprà creare nuovi desideri e “status”? Potrà la tecnologia applicata alla moda diventare una nuova forma di personal entertainment?
“Credo che nel prossimo futuro la capacità di intrattenimento dei capi di abbigliamento genererà il vero valore aggiunto per il consumatore”
Grandi novità per la terza edizione dell’evento di Moda e Tecnologia, che quest’anno ha rinnovato l’appuntamento con Nicholas Negroponte , notissimo guru della tecnologia avanzata, a cui si sino affiancati personaggi del calibro di: Andrea Pontremoli (IBM Italia), Vittorio Missoni, Maria Luisa Trussardi Gavazzeni, Ennio Capasa (Costume National), Mario Moretti Polegato (Geox), Giorgio Brenna (Leo Burnett Italia) e Joe Paradiso (MIT – Media Lab) per confrontare i punti di vista di due diverse realtà: moda e tecnologia.

Obiettivo dell’evento Moda e Tecnologia è favorire l’avvicinamento della filiera moda al mondo della tecnologia, fornendo degli spunti di discussione che mettano in evidenza quanto il comparto tecnologico può offrire in termini di nuove forme di comunicazione e di commercializzazione per individuare nuove strategie di seduzione del consumatore. L’evoluzione del connubio Moda e Tecnologia potrà indicare le nuove opportunità per il futuro del settore? Saprà creare nuovi desideri e “status”? Potrà la tecnologia applicata alla moda diventare una nuova forma di personal entertainment?

“Credo che nel prossimo futuro la capacità di intrattenimento dei capi di abbigliamento genererà il vero valore aggiunto per il consumatore”
“ma le case di moda dovranno concentrarsi sui luoghi della vendita per creare un livello di personalizzazione tale da indurre il consumatore a cercare e usufruire dei servizi aggiuntivi di intrattenimento che solo l’applicazione delle innovazioni tecnologiche può offrire.

La vera novità della 3^ edizione di Moda e Tecnologia è stata “EXPERIENCE THE FUTURE!™” un’area di dimostrazioni che ha ospitato un percorso dinamico con dimostrazioni live spiegate direttamente dai ricercatori del MIT Media Lab che le hanno inventate. Gli ospiti hanno così potuto vedere in anteprima il funzionamento delle innovazioni del MIT, che rappresenteranno il futuro della moda e dei punti della vendita, come: specchi interattivi collegati a postazioni remote che permetteranno di chiedere agli amici a casa consigli su cosa si sta provando in camerino, una camicia antiaggressione che a comando di chi la indossa emette delle scariche elettriche che allontanano i male intenzionati, sarti digitali che permettono di creare un abito su misura attraverso l’utilizzo del computer o ancora sensori che applicati alle vetrine consentiranno di capire l’elemento che ha attirato l’attenzione del consumatore.

sostiene Nicholas Negroponte che ” le case di moda dovranno concentrarsi sui luoghi della vendita per creare un livello di personalizzazione tale da indurre il consumatore a cercare e usufruire dei servizi aggiuntivi di intrattenimento che solo l’applicazione delle innovazioni tecnologiche può offrire “

Co-protagonisti dell’area sono stati IBM Industry Solution Center di La Gaude, main sponsor della terza edizione di Moda e Tecnologia, e SAP sponsor ufficiale dell’area dimostrazioni. Gli arredi dell’area “Experience the future!” sono a cura di HermannMiller e Amalgama; le installazioni scenografiche di Ettore Sontazz per Abet Laminati di Material Connextion, Home Theatre Bang & Olufsen; light design Art Lab

Ideato da Marina Garzoni, Moda & Tecnologia è un appuntamento annuale qualificato per gli operatori del settore – imprenditori, stilisti, responsabili dipartimenti R&D – che favorisce l’incontro tra moda e tecnologia attraverso iniziative coerenti, offrendo ogni volta vari spunti di riflessione e di approfondimento. ” Moda e Tecnologia è un connubio non solo possibile, ma necessario, perchè il comparto moda deve aggiungere valore alla produttività, creare nuovi desideri, utilizzare l’innovazione come nuovo alleato in grado di far scrivere al Made in Italy una pagina nuova nella storia della moda – afferma Marina Garzoni – Mi auguro che questa iniziativa abbia contribuito e continuerà a stimolare coloro che credono nelle potenzialità di questo incontro e nelle opportunità che si possono generare”

Durante l’evento particolare risalto ha avuto la presentazione dei risultati della ricerca condotta da IBM, main sponsor dell’evento – “Ripensare la distribuzione attraverso l’uso della tecnologia ” realizzata in collaborazione con la Camera nazionale della Moda Italiana, che ha coinvolto le maggiori griffes italiane e che ha toccato punti quali: le t ecnologie per la gestione del merchandising in-season, il ruolo della tecnologia nella gestione della complessità della collezione, la tecnologia per seguire l’idea e l’opportunità di business: gli strumenti che rendono possibile la creazione di virtual o temporary stores. Quello che emerge dalla ricerca, in estrema sintesi, è la conferma che le aziende della moda vedono nella tecnologia un mezzo per ridurre le distanze e ottenere flessibilità, permettendo all’organizzazione di attrezzarsi rapidamente per seguire l’idea dell’imprenditore, sia essa il lancio di una nuova linea di prodotti, l’apertura di un nuovo sito produttivo o l’ingresso in un mercato emergente.

( comunicazioni raccolte da Andrea Daz )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...