TRENTO – L’UNIP presenta i Corsi di Formazione per la Solidarietà Internazionale

Trento, 23 febbraio 2006

Al via un appuntamento ormai tradizionale per il nostro volontariato
PROGETTARE LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE: PRESENTATI STAMANI I CORSI DI FORMAZIONE 2006 DELL’UNIP
In futuro potrebbe nascere una scuola permanente aperta anche all’esterno

(m.p.) – “Il Trentino è all’avanguardia nel campo della formazione dei volontari e dei cooperanti che operano nei paesi in via di sviluppo. Le richieste che arrivano da fuori Trentino sono sempre maggiori. Quindi i corsi di formazione che si organizzano da otto anni con l’Unip di Rovereto potrebbero diventare, in futuro, una scuola permanente e riconosciuta a livello nazionale e internazionale”. Questo l’annuncio dato stamani dall’assessore provinciale all’emigrazione, solidarietà internazionale, sport e pari opportunità in occasione della presentazione del “pacchetto formativo” predisposto per il 2006 dall’Università internazionale delle istituzioni dei popoli per la pace e dalla Fondazione Opera campana dei Caduti di Rovereto. Una proposta articolata in vari corsi, viaggi-studio e seminari, che riscuote anno dopo anno un successo sempre maggiore.

La solidarietà internazionale non si improvvisa. I progetti realizzati dalle nostre associazioni nei paesi dell’Africa, America Latina, Asia o Europa orientale sempre più spesso hanno alle spalle un percorso di formazione che interessa sia i volontari chiamati ad operare “sul posto” sia a volte anche chi resta in Trentino, occupandosi delle attività di coordinamento, informazione, valutazione.
La Provincia autonoma di Trento fin dal 1998, assieme all’Unip – Università internazionale delle istituzioni dei popoli per la pace – predispone ogni anno un “pacchetto formativo” per gli attivisti della cooperazione, articolato su più livelli. L’anno scorso ad esempio vi hanno partecipato circa 120 persone (e altrettante sono rimaste escluse). In tutto in questi otto anni fra le 4 e le 500 persone hanno seguito un corso di formazione Unip su questi temi, mentre sono 170 le associazioni di volontariato che hanno avuto contatti con l’assessorato alla solidarietà internazionale della Provincia autonoma di Trento (in tutto, compresi i piccoli gruppi informali, si calcola che le associazioni attive nei paesi impoveriti siano però oltre 200).
Anche il 2006 non fa eccezione. Stamani, nella sede della Provincia autonoma di Trento, alla presenza dell’assessore all’emigrazione, solidarietà internazionale, sport e pari opportunità, del Reggente della Fondazione Opera Campana dei Caduti di Rovereto, Alberto Robol, della coordinatrice Unip Franca Bazzanella, del responsabile dell’apposito settore provinciale Luciano Rocchetti sono state presentate le proposte formative per quest’anno. Proposte che prevedono un investimento di circa 250.000 euro, e che nel prossimo futuro, forse, potrebbero dar luogo ad una scuola permanente aperta anche a corsisti di altre regioni italiane.
Visto il successo delle iniziative sviluppate nel 2005, si è pensato di proporre un percorso analogo, strutturato su: un corso base per attivisti (8 giornate piene più una trasferta facoltativa alla fiera Civitas di Padova), che si terrà da marzo a giugno (le iscrizioni scadono lunedì 27 febbraio); un percorso-laboratorio di approfondimento strutturato in diversi livelli, arricchito da alcuni momenti di consulenza individuale; un seminario internazionale con i partners stranieri delle associazioni trentine, centrato sulle problematiche dell’acqua; un viaggio studio (probabilmente in Mozambico); un laboratorio permanente delle associazioni trentine articolato in vari incontri da tenersi durante l’arco dell’anno; un corso-base decentrato nelle valli (quest’anno in particolare nell’Alto Garda e Ledro), e serate pubbliche aperte ad un pubblico più vasto. Infine verrà ripetuta l’esperienza – assieme all’Ordine dei giornalisti – di un seminario congiunto per operatori della solidarietà internazionale e del mondo dell’informazione, per far dialogare più strettamente questi due “mondi”.
Come si vede una proposta ampia e articolata, in grado di soddisfare diversi tipi di esigenze, corredato anche da alcune pubblicazioni ad hoc.
“La Provincia si propone di rinforzare il sistema trentino della solidarietà internazionale – ha ricordato l’assessore provinciale competente – e ciò significa conoscersi meglio, collaborare di più, adottare una prospettiva di rete. Attraverso le tante iniziative di solidarietà internazionale portate avanti dalle associazioni il Trentino si apre ogni giorno di più al resto del mondo”.
Per informazioni: Università internazionale delle istituzioni dei popoli per la pace, palazzo Adami, piazza San Marco, 7, 38068 Rovereto.
Tel. 0464-424288; http://www.unimondo.org/iupip; iupip@unimondo.org

CARMINE GRANATO – PADOVA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...