PROGRAMMA GALILEO: E PUR SI MUOVE..! MA VERSO DOVE?

Giornata di studio
GALILEO: “E PUR SI MUOVE..! MA VERSO DOVE?”

21 Marzo 2006, ore 13:30
Aula Magna del Ministero delle Comunicazioni
Viale Europa, 190 – ROMA

Il Programma Galileo è il più grande progetto infrastrutturale europeo con un investimento iniziale di 3,2 miliardi di Euro. Ha avuto inizio verso la fine degli anni novanta, ma è solamente negli ultimi tre anni che la sua realizzazione ha avuto un impulso decisivo.

Nel corso del 2004 il “Galileo Joint Undertanking” (GJU), l’impresa comune costituita dall’ESA e dalla Commissione Europea, ha esaminato le proposte di quattro raggruppamenti di industrie europee tese ad ottenere la concessione per lo sfruttamento del segnale Galileo. Successivamente i due principali gruppi (iNavSat e Eurely) hanno dato vita ad un unico consorzio che sta attualmente negoziando con il GJU in vista dell’assegnazione del contratto di concessione, in corso di redazione da parte dello stesso GJU. Del consorzio fanno parte, oltre a Finmeccanica, EADS, Thales, Alcatel, Aena, Hispasat, Inmarsat e Teleop.

Il 5 Dicembre 2005, le società che fanno parte del Consorzio, assistite dai rispettivi Governi, hanno deciso la distribuzione dei siti del Galileo. L’Italia, con Finmeccanica, si è assicurata uno dei due centri di controllo (GCC), che sarà localizzato al Fucino e sarà responsabile del controllo di missione e di un “Centro di Perfomance”. Il 28 Dicembre 2005 è stato lanciato dalla base di Baikonur il primo satellite della costellazione che ha già mostrato piena funzionalità. A Gennaio 2006 è stato firmato il Contratto per la fase “In Orbit Validation” (IOV) di Galileo che vede Alcatel-Alenia Space Italia responsabile dell’integrazione e validazione dell’intero sistema.

A livello comunitario si stanno tuttavia palesando alcune difficoltà per il finanziamento della fase iniziale di IOV che dovrebbe durare fino al 2008. Anche in sede ESA l’approvazione del GNSS Support Programme ha subito continui rinvii.
Mentre gli USA stanno avanzando nella loro programmazione del GPS III, l’Europa pare procedere con una certa lentezza nella realizzazione del Programma Galileo, rispetto alla road map iniziale. Il contratto con il concessionario, che doveva essere firmato entro il 2005, non sarà pronto prima della fine del 2006. ma la “Global Navigation Satellite System (GNSS) Supervisory Authority” che dovrà firmare tale contratto non ha ancora il suo presidente.

Sorge allora spontanea la domanda: seppure con qualche ritardo rispetto ai programmi, riuscirà il Programma Galileo ad essere completamente operativo entro il 2012? Quali servizi si prevede possa offrire in una prima fase e quali nella fase successiva? Quali azioni dovrà mettere in atto l’Europa al fine di rendersi indipendente dagli USA in questi servizi che assumono sempre di più un carattere strategico? E quali opportunità possono esserci per le PMI italiane?

A queste domande cercherà di dare risposta la Giornata di Studio – proposta da AICT e organizzata in collaborazione con Alcatel Alenia Space, Ericsson, Eutelsat e Telespazio – alla quale partecipano diversi attori del progetto stesso.

PROGRAMMA

  • 13.30 Registrazione
  • 14.00 Benvenuto ed Introduzione alla giornata
  • Guido Vannucchi, Presidente AICT
  • Alfredo Roma, Coordinatore nazionale del progetto Galileo
  • 14.30 SESSIONE INTERVENTI (PRIMA PARTE): Chairman: Alfredo Roma, Coordinatore nazionale del progetto Galileo
  • Architettura di sistema e validazione del Sistema Galileo – Francesco Martinino, Alcatel-Alenia Space
  • I servizi base del Sistema Galileo – Giuseppe Aridon, Telespazio
  • I progetti applicativi del Galileo: motori e freni – Franco Marucci, ASI
  • I contenuti del contratto di concessione Galileo – Carlo Des Dorides, Galileo Joint Undertaking
  • 15.45 Pausa caffè
  • 16.00 SESSIONE INTERVENTI (SECONDA PARTE):
  • Aspetti giuridici del Programma Galileo – Anna Masutti, Università di Bologna
  • Il Sistema Galileo e le possibilità offerte alla PMI: il progetto INVESaT e l’esperienza ESA-BIC Lazio – Luigi Campitelli, CdA EBN, European BIC Network
  • 16.30 Tavola rotonda: “Quali azioni e quali servizi per accelerare il processo virtuoso di piena funzionalità“. Moderatore: Giuseppe Veredice, Telespazio
  • Massimo De Sanctis, Ericsson
  • Didier Faivre, ESA
  • Gaspare Galati, Università di Roma-Tor Vergata
  • Ignacio Gonzalez-Nunez, Eutelsat
  • Sergio Greco, Alcatel-Alenia Space Italia
  • 17.30 Dibattito
  • 17.45 Considerazioni conclusive della giornata – Alex Talacchi, DG Enterprises-UE

Per informazioni:
AICT Segreteria
Tel. +39 06 54225024
key4biz@key4biz.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...