PICCOLE RECENSIONI PER GLI AMICI n.14 – LA GIOIA CONTINUA di LEONORA FABBRI

20160915_092739LA GIOIA CONTINUA (Leonora Fabbri)

Una vera sorpresa questo prezioso volumetto di Leonora Fabbri, non tanto perchè si discosti dalla personalità dell’autrice , anzi, le si adatta perfettamente. Questo libro è esattamente l’insieme delle sue passioni, dei suoi amori , delle sue emozioni, l’autrice ha saputo fonderle insieme con serenità solare, ecco l’aggettivo esatto per definirla “solare”, Leonora è una donna solare e che infonde solarità

Leonora con la sua musica ,i suoi versi, le sue storie ,le sue poesie, le sue fotografie, tante sfaccettature di una stessa pietra preziosa; in fondo il diamante ha un taglio con molte facce che riflettono ed amplificano la luce, per questo è stupendo.

In conformità con il libro precedente (SPICCHI DI GIOIA) la scelta del titolo LA GIOIA CONTINUA , come se volesse idealmente proseguire un cammino ma credo sopratutto perchè la gioia è sempre presente nella scrittura dell’autrice, una gioia composta, serena, rassicurante.

Riunendo in un solo volume i suoi grandi amori la scrittura poetica , la fotografia e la musica , legandoli e amalgamandoli con l’amore per le città che ama Firenze e Barga, ci restituisce un perfetto mosaico della sua personalità.

Il libro è più ricco di quello precedente , contiene molte più fotografie ed è stato diversamente strutturato: diviso in varie sezioni , la prima riguarda i racconti, tra i quali alcuni di una tenerezza veramente commovente “IL PICCOLO EDEN” per esempio che apre appunto questa sezione, romanticismo e vita reale si fondono e coinvolgono in modo disarmante. Dolcissimi ricordi mai banali e nonostante siano anche tristi a volte, non indugiano mai nel pietismo.

Molto divertenti quelli sugli animali “MARIA E LA SUA GATTA”, “ANCHE I GATTI SI UBRIACANO” e “MAMMA CAPRETTA “ strappano più di un sorriso divertito e commosso.

Leonora è una donna curiosa sempre alla ricerca di notizie e storie, diviene quindi quasi naturale e logico che ci sia una sezione legata ai personaggi famosi che nel corso dei secoli hanno trovato in Firenze non solo alloggio ma anche stimoli per un percorso d’arte. Così si è gettata nella ricerca delle targhe di personaggi sparse per la città e ne ha fatto un piacevole intermezzo .

Dopo di questa sezione di intervallo , si aprono come i petali di una rosa, le poesie. Una dopo l’altra scivolano leggere sia che parlino d’amore , sia che descrivano fiori o luoghi, sia che azzardino temi filosofici , ne cito solo alcune che mi hanno catturato particolarmente “COLLANE DI LIBRI”,”IL MIO TRAMONTO” e “LA SABBIA E IL MARE”

Scrittura serena quella di Leonora Fabbri, che da’ serenità leggendola , sempre rigorosa nel rispetto delle forme metriche, la sua preferita, il sonetto elisabettiano o inglese , prevale su tutte.

In ogni verso si sente presente l’amore per il “fanciullino” pascoliano, in molte poesie risuona limpidamente come un’eco piacevole , sopratutto nella valorizzazione del particolare quotidiano. Leonora ama molto Pascoli ha fatto studi e ricerche su di lui e ne conosce tutta la produzione poetica che sente adattarsi completamente al proprio modo di vedere la vita e di riportarla nei versi.

Non ci sono sbavature tutto è composto, limpido,comprensibile, non ci sono artifici lessicali non ci sono metafore incomprensibili, ogni parola viene offerta con la luce dei suoi azzurri e ridenti occhi ed infonde una calda sensazione di tranquillità.

Come essere avvolti da una calda, morbida rassicurante coperta multicolore, il dolore c’è ma è lontano, lo conosce ma non lo teme, una sicurezza calma trapela dagli scritti e infonde coraggio .

Libro da leggere e rileggere da consigliare come una terapia , fa star bene verrebbe da dire, perchè Leonora sa trasmettere in chi legge la sua traboccante gioia di vivere, e spero tanto che ci sia ancora un seguito di questa GIOIA ne abbiamo tanto bisogno tutti.

COLLANE DI…LIBRI

I bei monili come le collane

ornano il collo con gemme brillanti,

ma i miei gioielli sono le collane

di molti libri d’ autori importanti.

Ci sono libri ovunque in casa mia:

uno ne prendo, leggo qualche riga,

ci lascio un segno e lo rimetto via.

Ogni parola è una matura spiga

che mi dà il seme, la farina e il pane

di cui mi nutro e che mi piace tanto.

Sugli scaffali le belle collane

sono per me un giornaliero incanto.

Le storie sono il succo della vita

della vicenda umana mai finita.

IL MIO TRAMONTO

É come un radioso manto

di variegati colori,

mancano forse gli amori

per completare l’incanto.

É una stagione amaranto

ricca di aromi e di odori.

Gusto graditi sapori,

m’inebria musica e canto.

Salgono note armoniose

dalla tastiera vibrante,

volano in alto esitando.

Poi più sicure e gioiose,

con suono dolce eccitante,

in giro vanno cantando.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...