3° sagra della canzonaccia

III SAGRA DELLA CANZONACCIA

A Firenze,il 7 FEBBRAIO ore 16 nei locali del centro sociale anziani “ETA’LIBERA” in via del Leone 35 ,( punto di aggregazione in un quartiere con una forte presenza di popolazione anziana che offre opportunità e servizi, non solo sanitari e sociali, ma anche culturali, sportivi e di svago ), per salutare al meglio il carnevale , L’ACCADEMIA ALFIERI e il centro socioculturale del FULIGNO hanno organizzato anche quest’anno un’ iniziativa piccantina al punto giusto.

Una serata all’insegna del divertimento e della rievocazione dell’antica usanza di cantar Carnevale. promossa dai poeti dell’Accademia Vittorio Alfieri di Firenze,la 3° sagra della Canzonaccia, recital di poesie maliziose della tradizione letteraria italiana dal XIV secolo ai giorni nostri, accompagnato da musica e canzoni popolari, o per meglio dire “Canzonacce” (quali ad esempio La Rosina, Lo spazzacamino, Fanfulla da Lodi, Le osterie, La strapazzata). Questa manifestazione, nata tre anni fa dal desiderio di passare insieme una serata di Carnevale, con i vecchi canti d’osteria, farciti di doppi sensi più o meno espliciti e con l’allegria delle canzoni popolari, licenziose e provocatorie, ma autentiche e genuine (selezionate sempre con un pizzico di misura e di buongusto), continua quest’anno richiesta, per così dire,“a furor di popolo” dagli spettatori della passata edizione. Forse oggi, in una società così spaesata, c’è in tutti un po’ di “nostalgia d’osteria”, osteria non più intesa come luogo reale, bensì come modo d’essere e di stare in compagnia.

Le poesie scelte, in vero un po’ audaci e certamente adatte ad un pubblico di soli adulti, si rivelano assolutamente inoffensive, non recano infatti ingiuria a nessuno, né si occupano di religione o di politica, ma, come diceva Giorgio Baffo, il poeta che fu alto magistrato della Serenissima Repubblica Veneta nella seconda metà del Settecento, i versi scelti trattano solo:

… de cosse allegre, belle e bone,
cosse deliciosissime, cioè
de bocche, tette, culi, cazzi, e mone.

Condurrà Mario Macioce, direttore del Laboratorio di Poesia dell’Alfieri, che riunisce i poeti dell’associazione ogni giovedì pomeriggio dalle 16,30 alle 19, nei locali del centro socio culturale anziani “Il Fuligno”, via Faenza 52.

La serata sarà allietata dalla musica e dalla voce del poeta-cantautore Massimo Pinzuti, socio dell’Accademia Vittorio Alfieri.

POETA DI…VINO Evento poeticomusicale

IL POETA DI ..VINO

NEL CUORE DI FIRENZE A DUE PASSI DALLA STAZIONE CENTRALE  UN EVENTO GUSTOSISSIMO . SABATO22 NOVEMBRE ALLE ORE 16 I POETI DELL’ACCADEMIA VITTORIO ALFIERI SI ESIBIRANNO IN UNA PERFORMANCE POETICO-MUSICALE A TEMA PRESSO IL CENTROSOCIALE DEL FULIGNO ,VIA FAENZA 52 MFIRENZE
 
 IL POETA DI..VINO
SORSI DI..VERSI,MUSICA E VINO
…IL PIACERE DELLA LETTURA,LA DELIZIA DELL’ASCOLTO,LA SODDISFAZIONE DEL PALATO
INTERVENTI MUSICALI DI MASSIMO PINZUTI
 
saranno eseguiti brani della tradizione poolare e canti d’ostria e letture di poesie a tema “il vino ” di tutti i tempi, seguirà una degustazione di vini ,offerti dagli autori presenti all’incontro      ingresso libero

grande successo per LA COLLINA spettacol di poesia e musica

 

NUOVA REPLICA LUNEDì 9 GIUGNO ORE 21,15

Grande successo! LA COLLINA spettacolo poesia e musica
ieri sera alla Cabina Teatrale di Saverio Tommasi ,in via Romagnosi 13 -Firenze si è tenuta la prima dello spettacolo di poesia e musica LA COLLINA , liberamente tratto dall’Antologia di Spoon River e dall’album di Fabrizio de Andrè”non al denaro ,nè all’amore nè al cielo “. Uno spettacolo dalla grande suggestione ed emozione sia per i testi scelti dai lettori , 12 personaggi femminili scelti tra i più drammatici o curiosi, letti con partecipazione ed intensità emotiva da Tiziana Curti e Anna Cottini, i 6 personaggi maschili in parte ripresi dall’album di de Andrè e in parte scelti dall’Antologia sono stati interpretati da Massimo Pinzuti ,che ha eccellentemente eseguito le canzoni e le poesie . Molto coinvolgente la voce fuori campo del narratore ,interpretato da Alessandro Resti,che ha intessuto la trama che legava tutti i personaggi, ottima la trovata di posizionarlo appena fuori dalla scena in modo che non fosse totalmente visbile dal pubblico . Altre piccole trovate scenografiche come la penombra e l’effetto di luce che creava punti luminosi sul fondo scena ,l’uso di maschere bianche per simboleggiare le anime che al momento di parlare lasciano il loro stato di immobilità .
Lo spettacolo è stato molto gradito dal pubblico che gremiva il piccolo spazio della “CABINA” piena fino al limite massimo , verrà eseguita una replica il prossimo Lunedi26 , che a quanto mi risulta è già totalmente prenotata , quindi ci aspettiamo una successiva replica al più presto .

 

spettacolo LA COLLINA poesia e musica

 

 è una libera interpretazione Dell’Antologia di Spoon River, il geniale lavoro scritto da Lee Masters. E’una appassionante galleria di vizi,virtù,peccati e pregiudizi di un paese tipo dell’america dei primi anni del novecento visti e rivisitati attraverso gli epitaffi posti sulle lapidi di un cimitero posto su una collina alle spalle del villaggio di Spoon River. Quest’antologia ha incuriosito e interessato più artisti nel corso del tempo, tra questi anche Fabrizio De Andrè che ne ha tratto ispirazione per un album affascinante dal titolo “Non al denaro né all’amore né al cielo”

Questo spettacolo comprenderà una selezione di letture tratte dall’antologia e di alcuni brani musicali dell’album di Fabrizio de Andrè.

 

Cabina teatrale

di SAVERIO TOMMASI

via Romagnosi 13

FIRENZE

 

19 maggio ore 21,15

replica 26 maggio ore 21,15

 

LA COLLINA

 

atto unico

liberamente tratto dall’Antologia di Spoon River e dall’album di Fabrizio de Andrè “Non al denaro, non all’amore, né al cielo”

 

 

interpreti:

 

Anna Cottini – letture

Tiziana Curti – letture

Massimo Pinzuti – chitarra e voce – letture

Alessandro Resti – voce narrante

 

ingresso libero è gradita la prenotazione n.3395904072